Servizio civile: 120 giovani hanno iniziato i nuovi progetti

CUNEO «Oggi è per voi il primo giorno di un’esperienza unica che sarà un’opportunità di crescita per ciascuno. Imparerete cose nuove, incontrerete persone e situazioni finora estranee, ma sarà un percorso di vita che lascerà il segno. Tra un anno ci rivedremo e anche voi vi troverete cambiati, cresciuti. Godetevi questo anno, giorno per giorno». Così, il presidente della Provincia Federico Borgna ha salutato i 120 giovani del Servizio civile volontario provenienti da tutta la Granda che lunedì 11 dicembre hanno iniziato, con un corso di formazione il loro anno di servizio.

I ragazzi e le ragazze, tra i 18 e i 28 anni, sono stati selezionati tra centinaia di aspiranti e saranno impegnati in 36 progetti in case di riposo, centri disabili, biblioteche, musei, parco fluviale, ambiente, cura degli animali selvatici suddivisi in 73 sedi diverse.

La Provincia di Cuneo è punto di riferimento per la gestione del nuovo servizio civile volontario dal 2002 ed ha assunto un ruolo di coordinamento e di sostegno tramite l’Ufficio servizio civile con lo scopo di monitorare gli interessi del territorio e recepire le esigenze dei giovani, ponendosi come punto di appoggio e assistenza agli enti nei rapporti con la Regione Piemonte, l’ufficio nazionale per il Servizio civile e nella realizzazione di progetti di servizio civile volontario.