Truffe delle case vacanza, in manette due braidesi

BRA Pesanti condanne sono state inflitte, con rito abbreviato, alle tre persone che erano state denunciate nei mesi scorsi per le “truffe delle case vacanza” perpetrate via internet.

Ignari viaggiatori avevano affittato case poi risultate inesistenti per un giro di affari circa 25 mila euro.

Il giudice del tribunale di Asti, Marco Dovesi, con rito abbreviato, ha condannato  R.d.A, 47 anni, di Bra, a 4 anni e 10 mesi,  G.M, 35 anni, di Moncalieri, a 4 anni e 6 mesi e un’altra braidese V.C., trentunenne braidese, a 2 anni e 4 mesi. A latere della truffa delle case vacanza due dei condannati avevano anche truffato  un’azienda fornitrice di energia elettrica e  gas del Milanese spacciandosi per agenti.

E.a.