Massimo Rosa debutta tra i professionisti in Africa

CICLISMO Manca poco meno di una settimana al debutto di Massimo Rosa tra i professionisti con la maglia della Wilier triestina Selle Italia. Da lunedì 15 a domenica 21, il cornelianese sarà al via della Tropicale Amissa Bongo, corsa a tappe che si svolge in Gabon. Un esordio al caldo dell’Equatore per il giovane cornelianese, pronto a tuffarsi con entusiasmo nella nuova avventura.

«Sono contento di iniziare e penso di essere pronto. Non so cosa aspettarmi dalla prima corsa. Per me è tutto nuovo e l’importante è fare esperienza. In ogni caso, sette tappe con temperature sui 30 gradi saranno utili come preparazione per una stagione che sarà molto lunga. Lo scorso anno i miei compagni hanno gareggiato fino a novembre», afferma Massimo Rosa.

Nata nel 2006, la Amissa Bongo prende il nome dalla figlia dell’allora presidente del Gabon Omar Bongo. La tredicesima edizione della corsa africana inizierà lunedì 15, con la tappa da Kango a Lambarenè, e terminerà domenica 21, con la frazione da Bikélé alla capitale Libreville. Sette tappe in tutto, lunghe tra i 115 e i 182 chilometri, con uno sconfinamento in Camerun venerdì 19. Essendo il Gabon una ex colonia francese, le maglie delle classifiche risentono dell’infuenza del Tour de France. Quindi: gialla per il primo della classe e a pois (però verdi, anziché rossi) per il miglior scalatore.

Al via ci saranno sei squadre Professional e Continental e nove selezioni nazionali africane. Stando a quanto si legge sul sito ufficiale della competizione, la lotta per la vittoria finale dovrebbe essere tra i corridori della Wilier triestina e quelli della francese Direct energie, che schiera gli ultimi due vincitori della Tropicale: Adrien Petit (2016) e Yohan Gène (2017).

Corrado Olocco