All’H Zone la tenzone sarà a suon di poesie: ecco il terzo Alba poetry slam

ALBA Il “Poetry slam”, torneo di poesia a colpi di versi improvvisati, torna venerdì 9 febbraio alle 21, nel centro giovani H Zone di piazzale Beausoleil. Nel corso della serata si sfideranno sei autori, che dovranno conquistare il pubblico in round da tre minuti. Niente costumi, musiche od oggetti di scena. Il giudizio sarà popolare: gli spettatori decreteranno il vincitore, che si classificherà per le semifinali regionali.

Come ha spiegato Enrico Di Palma, uno degli organizzatori della rassegna insieme al collettivo albese di lettura Chiamatemi Ismaele, «questa è la terza edizione e grazie al crescente successo di pubblico e di qualità abbiamo deciso di allargarci, diventando “Langhe e Roero poetry slam”. Speriamo di portare le nostre serate in tutto il territorio, perché è il modo migliore di fare cultura divertendo. Quest’anno vicino a nomi storici del nostro torneo concorreranno poeti da tutto il Nord Italia, a testimonianza dell’importanza che sta assumendo la competizione. La prima serata però non può che essere all’H Zone, che ormai è la nostra casa: li ringraziamo per l’entusiasmo e l’aiuto che ci danno».

Di Palma conclude con la frase che meglio sintetizza l’anima dell’evento: «Come scrisse Marc Smith, che nel 1986 a Chicago diede origine all’innovativa forma di sfida, nello slam la poesia non è fatta per glorificare il poeta, essa esiste per celebrare la comunità; il punto dello slam non sono i punti, il punto è la poesia». Chi vuole aderire può farlo mandando una mail ad albapoetryslam@gmail.com o chiamando il numero di telefono 338-60.33.396.

Matteo Viberti