Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Linea ferroviaria: se ne potrà coprire un altro tratto (e raddoppiare i parcheggi)

BRA Copertura della linea ferroviaria per Alba, che corre tra via Coppa d’oro e via Vittorio Veneto, atto secondo. Nella mattinata del 25 gennaio, proprio durante la cerimonia di inaugurazione del restyling della stazione braidese, alla quale ha partecipato anche il direttore compartimentale di Rfi Paolo Grassi, il sindaco Bruna Sibille, chiacchierando con il funzionario, ha avviato un ragionamento per giungere a completare la copertura del tratto di ferrovia ancora inutilizzato, di cui si è già realizzato il muro di contenimento.
Durante la prima tranche di lavori, il cui costo si è aggirato intorno agli 800mila euro, finanziati da un contributo regionale nell’ambito di un più ampio accordo di programma che ha coinvolto Regione Piemonte, Comune di Bra e Rfi (la società del gruppo delle Ferrovie dello Stato italiane che si occupa dell’infrastruttura), l’associazione di imprese Antonio Lenta, Lpm e Tecnopal adottando un’oculata gestione dei fondi derivanti dal ribasso del 14,10% sulla base di gara, era riuscita a raddoppiare la lunghezza del muro di sostegno – passato da 40 agli attuali 80 metri – realizzato lungo il lato via Coppa d’oro, andando in direzione del ponte di via Cuneo. Al momento si è avviata un’articolata riflessione per reperire il milione di euro necessario per realizzare la soletta che, di fatto, andrebbe a raddoppiare il numero di parcheggi (oggi circa 40) in una zona strategica, a ridosso del centro cittadino.
Rfi, interpellata in merito a questo intervento, conferma l’elevato livello di interesse verso questa proposta. Naturalmente, anche in questo caso, sarà necessario redigere un accordo di programma tra Rfi, Regione e Comune.
Valter Manzone