Mauro Noè si ricandida come sindaco a Cossano Belbo

ELEZIONI COMUNALI Mauro Noè, tra indugi e riflessioni, intende continuare la sua avventura da sindaco di Cossano Belbo per altri cinque anni. La decisione è maturata nel corso di una riunione con la Giunta comunale, formata dal vicesindaco Emilio Ravotti e dall’assessore Luca Luigi Tosa, e gli altri consiglieri: Serena Capello, Marta Demaria, Giancarlo Morra e Mauro Saglietti. Noè ha giustificato la decisione di candidarsi per il terzo mandato consecutivo per «la necessità di fare un passaggio graduale di consegne». Non solo. Aggiunge Noè: «Rimangono alcuni importanti progetti da completare, come il sostegno al centro abitato, la sistemazione idrogeologica della collina di San Bovo, i nuovi loculi cimiteriali e la sentieristica».

Anche gli attuali sei consiglieri comunali hanno deciso di ricandidarsi in blocco, scelta giudicata positivamente dal primo cittadino che, secondo la nuova legge elettorale, dovrà individuare altri quattro componenti per completare la lista civica. «Li sceglieremo in modo da avere un’adeguata rappresentanza di tutte le borgate», conclude Noè.

In Langa, oltre a Cossano Belbo, si voterà anche a Bergolo e a Feisoglio per il rinnovo del sindaco e del Consiglio comunale. Le elezioni amministrative non si terranno il 4 marzo con le politiche. La data non è ancora stata fissata, ma è molto probabile che cada tra maggio e l’inizio di giugno.

A Bergolo, il più piccolo tra i 763 Comuni italiani coinvolti nella tornata elettorale, il sindaco Mario Marone ha già annunciato da tempo la ricandidatura per il secondo mandato. A Feisoglio, Gian Fenoglio, nella lettera inviata ai concittadini per Natale, afferma che sta «traendo le somme di questo periodo» e sta valutando la possibilità di ricandidarsi «per poter offrire nuovamente la mia opera in favore della comunità».

In provincia di Cuneo sono undici i paesi interessati dalle elezioni amministrative. Oltre ai tre di Langa, ci sono Acceglio, Alto, Castelnuovo di Ceva, Elva, Murello, San Michele Mondovì, Vernante e Villanova Mondovì. Tre sono, invece, i Comuni astigiani i cui elettori saranno chiamati alle urne: Monastero Bormida, Montiglio e Tonengo.

Fabio Gallina