Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Opere di Valerio Berruti e Andrea Capellino esposte a Los Angeles

ARTE Dal Piemonte a Los Angeles: l’artista albese Valerio Berruti e l’architetto astigiano Andrea Capellino, ideatore del progetto Italia bellissima, presenteranno le loro creazioni oltreoceano alla seconda edizione della giornata italiana del design, una speciale iniziativa lanciata giovedì primo marzo dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale per promuovere il design contemporaneo italiano nel mondo.

In occasione della mostra l’Istituto italiano di cultura consegnerà a Berruti e Capellino il premio Iic creativity award, riconoscimento all’eccellenza italiana nel mondo.

Berruti arriva in America con 18 nuovi affreschi e 10 disegni dal titolo Endless love, realizzati con l’antica tecnica dell’affresco su grandi arazzi di juta, insieme a “Maddalena”, una grande scultura in ferro che gioca sulla proiezione della propria ombra, e a cinque grandi arazzi del ciclo “Udaka”. Capellino presenterà Delineo, una mostra che mette l’accento sul rapporto tra arte e artigianato, la filosofia che sta alla base di Italia bellissima. In esposizione ci saranno i vasi disegnati da lui e decorati dagli artigiani delle aree italiane dove si lavora la ceramica, e i tessuti a telaio ricavati dall’ortica, dalla ginestra, dalla seta e dalla lana.

La giornata è organizzata dall’Istituto italiano di cultura a Los Angeles che ha invitato l’architetto Capellino, a presentare Italia bellissima, progetto nato tra il 2009 e il 2014 in California con la costruzione di una grande villa in Costa Mesa progettata, costruita e arredata utilizzando il 100% di prodotti e design made in Italy.

Dichiara Valerio Berruti: «Sono entusiasta di poter collaborare a questo progetto  perché sostengo l’esigenza di dialogo tra arte e artigianalità. Così come nell’arte classica l’artista influenzava gli artigiani, credo sia importante diffondere un nuovo concetto di artigianato che è figlio dell’arte contemporanea, fonda le proprie radici nel passato, ma vive nel presente. Ho pensato fosse doveroso omaggiare una giornata così significativa con una mia opera inedita, Endless love, un lavoro nato osservando i miei figli e il loro amore puro che sa stupirmi ogni giorno».

Aggiunge Andrea Capellino: «Il design e l’artigianalità dialogano con l’arte: per questo ho fortemente voluto accanto a me Valerio Berruti. Il nuovo concetto di artigianato necessita di un rilancio che sappia uscire dallo stereotipo della tradizione o del “si è sempre fatto così”. Berruti, grande promotore della contaminazione tra le arti, è la persona giusta con cui dialogare in questa direzione: la bellezza dei suoi dipinti e delle sue sculture non può che essere una grande spinta per le produzioni artistiche italiane».