Torino, i cittadini potranno proporre interpellanze alla giunta comunale

TORINO Sì della Sala Rossa a un nuovo strumento di partecipazione dei cittadini alla vita dell’amministrazione. Il consiglio comunale ha approvato con 22 voti favorevoli la delibera che decreta la nascita della Interpellanza del cittadino, con la quale i residenti al di sopra dei 16 anni potranno interpellare la giunta per conoscere le motivazioni dell’azione della Città, i suoi intendimenti o le sue posizioni su questioni di interesse generale. Il tutto ottenendo risposta, come per le interpellanze dei consiglieri, direttamente dagli assessori o dal sindaco.

Ogni cittadino potrà presentare fino a un massimo di quattro interpellanze per anno solare e sarà l’ufficio di presidenza a deciderne l’ammissibilità. Gli atti saranno discussi una volta al mese in Sala Rossa prima dell’inizio dei lavori del consiglio. Alla discussione è dedicato un tempo massimo di 10 minuti e le risposte della Giunta saranno pubblicate sul sito della Città.

Ansa