Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

A Ceresole il Cantè j’euv inneggia alla vera solidarietà

ROERO È tutto pronto per l’edizione 2018 di Cantè j’euv Roero, che quest’anno si svolgerà sabato 24 marzo, dalle 18.30, a Ceresole.

Come già annunciato nel corso della presentazione, gli stand saranno 35 e il ricavato della manifestazione andrà all’associazione Amici pompieri Mauro Chiavazza di Sommariva Bosco per l’acquisto di un nuovo mezzo antincendio e alla Protezione civile di Cuneo per l’allestimento di un posto di assistenza socio-sanitario.

Come raggiungere la festa: navette lungo tre percorsi

A distanza di pochi giorni dai festeggiamenti, gli organizzatori forniscono alcune indicazioni per raggiungere il paese. Il servizio navetta sarà attivo dalle 18 all’1.30 e sarà diviso su tre percorsi. Il primo partirà da frazione Cappelli e dal cimitero e arriverà alla rotonda della Madonna dei prati, il secondo partirà dalla Ondalba di Baldissero e arriverà al Maxisconto e il terzo partirà dal cimitero di Sommariva Bosco e arriverà fino al Maxisconto. In occasione della manifestazione, inoltre, saranno previste alcune modifiche al traffico. Tra le 15 di sabato 24 marzo e le 5 di domenica 25 marzo, infatti, non sarà possibile accedere al centro di Ceresole da via Martiri, via Salasco, via Artuffi e via Regina Margherita. Dalle 17 sino alla fine della manifestazione, inoltre, non sarà possibile transitare in via Ricciardo nel tratto compreso tra la rotonda di via Madonna dei prati e l’incrocio con via Bonissani. Dalle 15 sino alla fine della manifestazione saranno chiuse al traffico anche le strade provinciali di accesso e di uscita dal paese.
Gli organizzatori precisano: «I residenti che avranno necessità di utilizzare l’auto potranno parcheggiarla nelle aree esterne alle vie soggette a chiusura. Sarà possibile parcheggiare in via Pautasso, nella zona del cimitero e del campo sportivo, nella zona di via Sant’Antonio e nella parte alta di via Regina Margherita. Per qualsiasi chiarimento, è possibile contattare la Polizia municipale al numero 335-84.57.620».

Niente bicchieri di vetro, per una festa sicura

Grande attenzione al tema della sicurezza anche nei punti d’accesso alla manifestazione, che saranno presidiati, e dove potranno essere effettuati controlli da parte degli addetti alla sicurezza.
In seguito ai tragici fatti di piazza San Carlo a Torino, inoltre, non sarà possibile accedere alla manifestazione con il volto coperto e introdurre oggetti contundenti o bottiglie di vetro e lattine.
Quest’anno il bicchiere dedicato alla manifestazione non sarà in vetro, ma in materiale composito e potrà essere acquistato, insieme alla sacca porta-bicchiere, all’ingresso della manifestazione e agli stand delle Pro loco.
Gli organizzatori ricordano, inoltre, che non potranno essere utilizzati altri bicchieri per consumare il vino distribuito nel corso della manifestazione.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito del Comune di Ceresole www.comune.ceresoledalba.cn.it, scrivere alla mail info@comune.ceresoledalba.cn.it oppure chiamare il numero 0172-57.41.35.

Alessia M. Alloesio