Al via i lavori per valorizzare piazza Castello

LA MORRA  Martedì 20 hanno preso il via i lavori di sistemazione e valorizzazione di piazza Castello. Finanziato dalla Regione l’intervento (il cui costo complessivo è di 739.600 euro) sarà l’occasione per rinnovare e abbellire una delle piazze più belle delle Langhe, celebre soprattutto per lo splendido paesaggio che si può ammirare dal belvedere.
Interventi così importanti portano sempre qualche novità di ordine logistico, ma il Comune cercherà di limitare i disagi, collaborando con la popolazione e ascoltando eventuali suggerimenti per venire incontro alle esigenze di tutti nel corso dei lavori. Nella prima fase dell’intervento saranno sostituiti acquedotto e rete fognaria; pertanto sarà interdetto il transito in via Umberto I, dall’altezza dell’incrocio con via Daziani, fino allo slargo di via Carlo Alberto, davanti alla cantina comunale.
Successivamente sarà riaperto il transito alle auto e inizierà il primo lotto di lavori sulla piazza, che interesserà l’area antistante il ristorante. Dall’inizio del cantiere non sarà più possibile parcheggiare sulla piazza. Sarà garantito, però, l’accesso degli scuolabus davanti alla scuola, dal momento che i lavori in questo spazio sono previsti nei mesi estivi, proprio per limitare al minimo il disturbo alle attività scolastiche.

Il primo cittadino Marialuisa Ascheri si dice orgogliosa di questo importante progetto che sta per prendere il via, atteso e desiderato anche da passate Amministrazioni, e sottolinea che finalmente è arrivato il momento di regalare un volto nuovo alla storica piazza. Afferma il sindaco: «I nostri figli frequentano ogni giorno la scuola, situata in uno dei luoghi più suggestivi delle Langhe. Tra qualche tempo la piazza sarà ancora più sorprendente, valorizzata e ammirata a livello locale e internazionale. Sarà un lavoro di rivalutazione sostenibile, votato alla bellezza e alla maggiore vivibilità della piazza, da consegnare ai nostri figli. Il nostro belvedere sarà prima di tutto loro, che lo vivranno in prima persona».

L’intervento di piazza Castello fa parte del progetto regionale dei Belvedere Unesco, che coinvolge anche Grinzane Cavour e Neive nelle Langhe, Canelli e Vinchio nell’Astigiano e Ottiglio nell’Alessandrino.

Manuela Malanzani