Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Bacco&Orfeo: ad Alba e Bra concerti e brindisi ogni domenica

Da sinistra: Giuseppe Nova e Bruno Canino

ALBA E BRA Via al programma l’11 marzo con il duetto di Nova e Bruno Canino

L’Alba music festival parte con la prima delle rassegne del 2018: Bacco&Orfeo. La peculiarità del festival di dodici date diretto da Giuseppe Nova è di proporre i concerti della domenica ad Alba – al mattino – e Bra – nel pomeriggio – e di concludere i cinquanta minuti di musica con la degustazione di un vino proposto ogni volta da una cantina diversa di Langhe e Roero ma anche, in due occasioni, del Friuli e della Sicilia.

I concerti sono in programma alle 11 nella chiesa di San Giuseppe ad Alba e alle 16.30 nel coro di Santa Chiara a Bra. I concerti, con la collaborazione artistica di Giacomo Platini, saranno introdotti da Dino Bosco; le degustazioni saranno commentate dal sommelier Ico Turra.

Ecco il programma dettagliato fino al 15 aprile

Il programma inizierà domenica 11 marzo: ad Alba Giuseppe Nova accompagnerà con il suo flauto Bruno Canino, un pianista dalla carriera immensa, con un programma che spazierà da Beethoven a Poulenc.

Al pomeriggio a Bra si esibiranno Nicola Bulfone al clarinetto, Valentino Zucchiatti, primo fagotto dell’orchestra del teatro alla Scala, e Andrea Rucli al pianoforte. Saranno eseguite musiche di Beethoven e Mikhail Glinka.

Domenica 18 marzo, ci sarà ad Alba il concerto “Portrait des femmes” con il trio Chaminade – Michael Stüve al violino, Roger Low al violoncello, Monique Cìola al pianoforte. A Bra, il duo di Luis Meireles al flauto e Maria José Souza Guedes al pianoforte.

Il 25 marzo il pianista Massimo Giuseppe Bianchi sarà ad Alba con il programma “En souvenir”; a Bra Lorenzo Parisi al violino e Giuseppe Maiorca al piano si dedicheranno a due pietre miliari della musica per violino e pianoforte: la Primavera di Beethoven e la Sonata di Edvard Grieg.

Il 1° aprile, domenica di Pasqua sarà dedicata al barocco: al mattino l’ensemble Armoniosa, formato dai violoncellisti Stefano Cerrato e Marco Demaria con Michele Barchi al clavicembalo suoneranno le musiche dell’astigiano Carlo Graziani, vissuto tra le più importanti corti europee. Al pomeriggio, Nova accompagnerà il clavicembalista Maurizio Fornero in un viaggio tra Italia e Germania. La rassegna continuerà l’8 aprile, e la chitarra sarà lo strumento principe: al mattino un’anteprima con Christian Lavernier; al pomeriggio, il programma “Canzoni, chansons, songs” con l’ensemble Cuartet diretto da Roberto Porroni.

La conclusione è in programma per il 15 aprile: al mattino, ad Alba, “Da Paganini alle Ande” sarà interpretato da Jorge Saade-Scaff al violino e Julio Almeida alla chitarra. Nel pomeriggio, il trio formato da Francesco Manara, primo violino della Scala, da Francesco Mariozzi al violoncello e da Francesco De Zan al piano eseguiranno capolavori della musica da camera.