Il Bra sommerso da un diluvio di gol, perde 0-5 con la capolista Gozzano.

BRA Domenica da dimenticare per il Bra. Sotto un diluvio di gol.

Entrati in campo con Bonofiglio, Besuzzo, Rossi, Bettati, Gili Borghet, Tuzza, Dolce, Casassa Mont, Montante, Spadafora e Beltrame, i giallorossi già alla fine del primo tempo erano sotto di 4 reti.

La capolista schierava Gilli, Mikaylovskiy, Evan’s, Carboni, Guitto, Segato, Per es Moreno, Messias, Tordino, Capogna, Petris.

Al 9’ minuto autorete di Besuzzo che devia nella propria porta un tiro di Capogna che raddoppia già al 12′. Terza e quarta rete al 30′ con Messias e al 32′ ancora con Capogna.

Nel secondo tempo il Bra entra in campo ovviamente a partita ormai ampiamente compromessa e non riesce nella rimonta ormai impossibile.

Partita più equilibrata ma all’81’ arriva la quinta marcatura ad opera di Gaeta subentrato nel secondo tempo. Va detto che la compagine di casa non ha disputato una partita così negativa come il pesante passivo potrebbe far pensare, ma il Gozzano, specie nel devastante primo tempo, ha dimostrato di essere superiore e certamente favorito per il passaggio diretto alla serie superiore.

Nei commenti sconsolati dei tifosi che comunque hanno egualmente applaudito i giocatori anche a fine partita, tutto sommato numerosi visto il clima della giornata, si sottolinea quella che ormai appare da tempo come una sindrome da partita casalinga.

Il Bra continua infatti a collezionare lusinghieri risultati in trasferta e sonore battute d’arresto tra le mura amiche del Bravi.

m.f.