Luciano Bertero presenta il suo primo romanzo a Montà

MONTÀ Sabato  24 marzo, alle ore 17, nella chiesa di San Michele sarà presentata al pubblico l’opera prima, in campo letterario, di Luciano Bertero, volto noto in paese perché è il presidente della locale sezione Carabinieri in congedo ma anche appassionato lettore di romanzi d’azione e d’avventura, gialli e saggi che trattano argomenti legati al mondo del paranormale e dell’occulto.

Il romanzo di Bertero si intitola I fratelli della mano sinistra ed è edito da Melostampo  di Ancona. Ricorda l’autore:«Nel corso della vita può capitare di provare il desiderio di scrivere una storia o un racconto per puro diletto, pur consapevoli di non possedere le capacità di uno scrittore. A me è successo e tempo fa cominciai a mettere nero su bianco alcune idee che mi frullavano per la testa. All’inizio sembrava tutto facile. Gli spunti non mancavano ma tradurre sulla carta era ben diverso. Per cui ho archiviato le pagine in un file e lì sono rimaste per anni. In tempi recenti ho ripreso tutto, aggiunto episodi e concluso la storia. L’ho girato a Donato Bosca e Romano Salvetti e loro mi hanno convinto a darlo alle stampe. Sono soddisfatto di aver raggiunto l’obiettivo che mi ero prefissato: la pubblicazione».

La trama si svolge a Torino ed è incentrata sulla scomparsa di una liceale

Cosa ci può anticipare del racconto? «È un giallo che sconfina nel mondo del soprannaturale. Torino 1986, la scomparsa di una liceale trasforma in un incubo la vita di due compagne di scuola. Nelle ricerche viene coinvolto un loro insegnante che accetta di collaborare col maresciallo dei Carabinieri. Questi si troveranno ad affrontare una setta di pericolosi criminali, veneratori del demonio. E non mancano altri personaggi misteriosi e le masche di un immaginario paesino delle Langhe».  Un richiamo, quello delle masche, a cui Luciano Bertero aveva già dato risposta nel 2006, curando per Arvangia e il comitato fondazione Roeroattiva, la realizzazione di un  video-documentario dal titolo In viaggio con le masche tra Langhe e Roero, che ha ottenuto il patrocinio della Regione.

Chi fosse interessato al volume può trovarlo alla presentazione a Montà oppure richiederlo al seguente indirizzo mail: info@alamarimontatesi.it

Giorgio Babbiotti