Paolo Priolo, atleta di Monteu Roero, ai Giochi paralimpici in Corea

Gli atleti durante la colazione a Casa Italia. Paolo Priolo, snowboarder di Monteu Roero, è il primo da destra

SPORT Oggi, venerdì 9 marzo (in diretta su RaiSport alle ore 12) alla cerimonia di apertura della tredicesima edizione dei Giochi paralimpici invernali, a Pyeongchang nella Corea del Sud, sfilerà anche un atleta roerino:  Paolo Priolo.

Il trentaduenne di Monteu Roero esordirà nella specialità dello snowboard cross lunedì 12 marzo alle 4 (ora italiana). Il tracciato di questa disciplina, un percorso in pendenza con salti, gradoni e curve paraboliche, non sarà il medesimo che ha visto trionfare l’azzurra Michela Moioli: l’evento paralimpico si terrà infatti in una località diversa da quella delle Olimpiadi invernali. In ogni caso, “la pista è molto veloce e ci sarà sicuramente da divertirsi”,  rassicura Paolo. L’atleta monteacutese, che vanta diversi piazzamenti in Coppa del mondo, in questa Paralimpiade vestirà il ruolo di outsider e, forse proprio per questo, è agguerritissimo e ansioso di sfidare i suoi contendenti all’interno della categoria upper limb (atleti con disabilità alla parte superiore del corpo).

Ecco alcune foto che ci ha inviato Paolo Priolo dalla Corea

Paolo Priolo, in abiti tradizionali coreani, è il primo da sinistraGli atleti durante la colazione a Casa Italia. Paolo Priolo, snowboarder di Monteu Roero, è il primo da destra

«Qui non facciamo i turisti», sottolinea Paolo, «passiamo tutto il tempo divisi tra il villaggio olimpico, la palestra e gli allenamenti in pista». Ma continua ridendo: «Abbiamo giusto avuto il tempo di farci fare una foto in abiti tradizionali». Per vederla basta cliccare qui . L’umore è alto e la determinazione non manca: in bocca al lupo, Paolo!

Federico Tubiello