Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

I carabinieri forestali astigiani individuano un invaso abusivo

ASTI I carabinieri della stazione forestale di Nizza Monferrato hanno individuato la realizzazione abusiva di un invaso a Rocchetta Tanaro da parte di un residente, il quale, senza alcuna autorizzazione, aveva costruito un bacino artificiale su un proprio appezzamento di terreno mediante lo sbarramento di un impluvio naturale. Sono in corso verifiche tecniche da parte della Regione e del Comune per verificare la stabilità dei terreni adiacenti all’invaso abusivamente creato. Al responsabile sono state comminate sanzioni amministrative per 10mila euro.

I militari della stazione carabinieri forestale di Canelli nel corso di una verifica hanno contestato sanzioni amministrative per  1.800  euro a un residente di Cassinasco il quale deteneva un cane mai registrato all’anagrafe canina e per la mancata consegna a centro di raccolta autorizzato di un veicolo   fuori uso. Sempre a Cassinasco i carabinieri forestali hanno comminato una sanzione amministrativa di  400 eruo alla titolare di un bed & breakfast  che aveva acceso un fuoco in prossimità del bosco adiacente all’esercizio pubblico.senza alcuna autorizzazione, aveva costruito un bacino artificiale su un proprio appezzamento di terren