Professore punisce uno studente, i parenti del ragazzo lo aggrediscono

Immagine d'archivio.

TORINO Un professore dell’istituto tecnico commerciale Russell-Moro di Torino ha punito uno studente per un ritardo ed è stato picchiato dai genitori del ragazzo. Lo rendono noto la Slc-Cgil, disponibile a fornire assistenza legale all’insegnante aggredito. Sul posto è intervenuta la polizia. “C’è un problema di riconoscimento del ruolo della scuola, forse per troppi anni bistrattata – commenta per il sindacato il segretario Igor Piotto -. Gli aggressori vanno perseguiti e puniti”.

Secondo quanto riferito dal sindacato, per punire lo studente del ritardo, l’insegnante anziché farlo sedere in classe lo ha mandato in biblioteca. Il giovane ha telefonato a casa per raccontare l’episodio e poco dopo si sono presentati all’istituto il padre, con altri due parenti. Il professore, “un insegnante molto stimato” afferma Piotto, è stato aggredito all’interno dell’istituto e colpito con un pugno alla mandibola.

Una ambulanza lo ha accompagnato in ospedale, dove è stato medicato.

Ansa