Vestager: “Entro il 15 maggio il via libera al cross financing per l’Asti-Cuneo”

STRASBURGO La conferma ufficiale al sì sul cross-financing per l’Asti-Cuneo dovrebbe arrivare dall’Unione Europea entro il 15 maggio.

Ad annunciarlo è l’europarlamentare Alberto Cirio che ieri, mercoledì 18 aprile, ha incontrato, a Strasburgo, la commissaria Ue alla Concorrenza Margrethe Vestager.

A margine dell’incontro, incentrato sui fondi europei per la ricostruzione della città terremotata di L’Aquila, Cirio ha chiesto aggiornamenti sulla lettera di autorizzazione ufficiale al cross-financing per la Asti-Cuneo.

La commissaria ha confermato che non ci sarebbe nessun problema di merito e che entro la metà di maggio il Governo italiano riceverà la lettera di via libera formale.

Il via libera consentirà al gruppo Gavio, che con Itinera controlla il 65% dell’Asti-Cuneo di ottenere i 350 milioni di euro necessari per completare l’A33 e per adeguare la tangenziale di Alba che oggi non ha caratteristiche di autostrada non disponendo di corsia di emergenza.

Il ritardo nel sì dall’Europa, previsto inizialmente entro il 31 dicembre 2017 farà slittare l’avvio del cantiere a fine 2018 con conclusione dei lavori che potrebbe andare oltre il 2021, termine indicato dal ministro dei trasporti Graziano Delrio in occasione dell’inaugurazione della Fiera del tartufo bianco d’Alba.

Marcello Pasquero