Vinum parte con il piede giusto: +15% di degustazioni acquistate

ALBA É stata inaugurata ufficialmente domenica 22 aprile, nella Sala Beppe Fenoglio nel Cortile della Maddalena di Alba, la Quarantaduesima edizione della Fiera Nazionale Vinum la più importante manifestazione enoica della primavera piemontese che vede quest’anno presenti 420 produttori con 745 etichette.

Nel primo fine settimana della manifestazione – che sarà anche protagonista delle Festa della Liberazione il 25 aprile e poi del lungo ponte dal 28 aprile al 1° maggio – migliaia di enoturisti da tutta Italia insieme a molti stranieri hanno degustato i più grandi vini di Langhe, Roero e Monferrato nei banchi d’assaggio allestiti nel centro storico della città, segnando una crescita di oltre il 15% delle degustazioni rispetto alla precedente edizione.

Cinque piazze albesi, insieme al Palazzo delle Mostre e Congressi e ai molti bar e locali che hanno aderito all’iniziativa hanno accolto gli assaggi, guidati e curati dall’AIS Associazione Italiana Sommelier, di Barolo, Barbaresco, Dolcetto, Moscato, Roero Arneis, Roero, dei bianchi delle Langhe, dell’Asti Spumante secco e dolce, dei vini del Monferrato, del Brachetto e del Gavi senza tralasciare i Vermouth, le Grappe e i distillati del Piemonte. Protagonista di grande successo anche lo Street Food ëd Langa, cibo di strada di alta qualità proposto dai Borghi albesi, che ha permesso di apprezzare le prelibatezze della cucina piemontese passeggiando per la città e sorseggiando un calice di vino in un fine settimana di quasi estate nel quale Alba si è presentata al suo meglio.

Su Gazzetta in edicola domani, martedì 24 aprile tutte le notizie, le voci, i commenti da Vinum 2018