Il Comune di Cherasco ordina lo sgombero di due negozi

RORETO DI CHERASCO Il Comune di Cherasco ha emesso un’ordinanza di sgombero per due negozi, una parafarmacia e una lavanderia, situati in via Bra, a Roreto, vicino alla rotatoria che porta allo svincolo della tangenziale di Bra.
Il provvedimento è stato firmato in seguito a un’annosa vicenda che vede contrapporsi i due gestori dei negozi, in affitto, e il proprietari dell’immobile. Un paio di anni fa, infatti, era emerso che i locali non erano a norma dal punto di vista della destinazione d’uso e dell’idoneità all’esercizio di attività commerciali. Per sanare la situazione sarebbero stati necessari alcuni interventi sugli impianti di areazione, su quello elettrico e su quello sanitario. Lavori che, per svariate ragioni, non sono stati eseguiti, come rilevato dai tecnici del Comune e dall’ingegner Luigi Chiavazza incaricato di una consulenza.
«Sono stati riscontrati», fanno sapere dal Comune, «tutti i presupposti per emettere l’ordinanza di sgombero». I locali dovranno essere liberati nel più breve tempo possibile e comunque non oltre sessanta giorni.
Intanto anche la Procura di Asti ha avviato un’indagine sulla vicenda incaricando la Guardia di Finanza di Bra di eseguire gli accertamenti per verificare la sussistenza di responsabilità civili o penali nella querelle che, di fatto, porterà a breve alla chiusura di due attività commerciali che ben funzionavano e offrivano da anni un servizio significativo alla popolosa frazione cheraschese e ai tanti viaggiatori in transito.

r.g.