Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Le librerie di Alba animano la Notte bianca di sabato 12 maggio

INCONTRI Presentazioni, letture e laboratori gratuiti dalle 15 a mezzanotte
Il centro storico di Alba è pronto a trasformarsi in una grande libreria diffusa, tra presentazioni di autori ed eventi ispirati al mondo dei libri, tutti a ingresso gratuito. È in programma per sabato 12 maggio, dalle 15 a mezzanotte, l’ottava edizione della Notte bianca delle librerie, coordinata dal centro studi Beppe Fenoglio, in collaborazione con il Comune. Soddisfatto dell’iniziativa Fabio Tripaldi, assessore alla cultura: «La Notte bianca delle librerie è diventata un evento fondamentale per la primavera albese, dal momento che ha saputo conquistare sempre più pubblico. A rendere Alba una città attrattiva è anche la sua cultura e le diverse iniziative che vengono proposte su questo fronte: è di certo un vanto che siano così numerose le librerie presenti nel centro storico, con ogni anno a presentare interessanti novità».

Sette le librerie coinvolte – Mondadori, FoxBook, L’incontro, San Paolo, Milton, Marameo e La torre – pronte a coinvolgere i lettori con un ricco calendario di appuntamenti. Oltre agli incontri nelle singole librerie, anche le realtà culturali presenteranno eventi a tema letterario. Così alla biblioteca civica Giovanni Ferrero, dove alle 17 e alle 18 andranno in scena letture animate per bambini. All’associazione Asso di coppe si presenterà, alle 17, il libro Lo scarabocchio di Marisa Paschero e, alle 18.30, Novant’anni. A scuola di vita, opera di Domenico Villone.

Non mancherà l’associazione Alec Gianfranco Alessandria, che alle 18.30 presenterà il racconto I vestiti della musica-Viaggio nel mondo delle copertine dei dischi in vinile, scritto da Paolo Mazzucchelli. Anche al centro culturale San Giuseppe saranno diverse le presentazioni: alle 18.30 Anni d’argento, di Elio Rancoita e Maria Gabriella Giamello; alle 21 Alba di un delitto di Mauro Rivetti.

Appuntamento con la storia al centro studi Beppe Fenoglio, con la presentazione alle 17.30 del diario L’8 settembre in Montenegro del generale Lorenzo Vivalda.

Nella sede della Famija albèisa, alle 18.30, si parlerà di Mermet, storie di pallapugno e ordinaria albesità di Nando Vioglio; alle 20, il volume Il contributo dei cattolici albesi all’Unità d’Italia 1861-2011, che raccoglie gli scritti redatti per Gazzetta d’Alba, in occasione dei 150 anni dell’unificazione del Paese, da Giulio Parusso. Al liceo classico Govone, alle 21, Oreste Cagnasso terrà una lezione dal titolo “La cultura classica a fondamento del diritto”, mentre, alle 21.30, il museo civico Eusebio presenterà “Persone e parole in cammino”, serie di letture e visite sul tema del viaggio. E per una pausa all’insegna dell’enogastronomia, in collaborazione con l’Associazione commercianti albesi, per tutta la serata i ristoranti del centro proporranno piatti letterari. Come ogni sabato di maggio alle ore 16.30 dal centro studi Beppe Fenoglio partiranno i tour del museo diffuso Pinot Gallizio.

Francesca Pinaffo