“Dopo l’Unesco, agisco!” si è aperto il quarto concorso

INIZIATIVA Parte la quarta edizione di “Dopo l’Unesco, agisco!”, la più importante iniziativa regionale di valorizzazione dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato inclusi nella lista del patrimonio mondiale. Il progetto si rivolge a chi lavora, studia e vive nei 101 Comuni del sito Unesco, da quest’anno in stretta collaborazione con l’Associazione per il patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato.

«L’inizio della collaborazione all’iniziativa “Dopo l’Unesco, agisco!” costituisce un momento importante per l’Associazione, che darà supporto all’organizzazione e allo sviluppo del progetto»,  spiega il direttore Roberto Cerrato – L’iniziativa si inserisce perfettamente tra le prerogative e gli obiettivi che l’Associazione per il patrimonio dei paesaggi vitivinicoli sta portando avanti in questi anni».

«“Dopo l’Unesco, agisco!” è un progetto che negli anni precedenti l’Associazione ha sempre patrocinato e la collaborazione che partirà da quest’anno costituisce punto di partenza di rilevante importanza e un ulteriore collegamento e conferma rispetto alle attività svolte dall’Associazione», conclude il presidente Gianfranco Comasachi.

Le squadre dovranno fotografare prima e dopo gli spazi oggetto dei loro interventi

Il gioco-concorso mette in competizione squadre capitanate dai Comuni, che coinvolgono cittadini, aziende/associazioni e scuole. Ciascuno è chiamato (anche con piccoli gesti individuali) a migliorare il territorio, lo spazio pubblico e gli ambiti privati visibili.

Il meccanismo del gioco, molto semplice e veloce, richiede la registrazione sul sito www.ioagisco.it e la pubblicazione di una fotografia prima e una dopo l’intervento accompagnate da una breve descrizione. La classifica, data da punteggi in modalità on-line, sarà aggiornata quotidianamente.

Cinque categorie nel concorso

Sono cinque le categorie all’interno delle quali potranno rientrare i progetti: Recupero e valorizzazione, Pulizia ambientale, Accoglienza, Pollice verde, Settore artistico. Per ogni categoria è stato individuato un esperto, che mensilmente potrà assegnare dei punti aggiuntivi ai progetti più meritevoli.

Gli esperti di “Dopo l’Unesco, agisco!” sono l’architetto Alessandra Aires, la fotografa Bruna Biamino, il musicista Luca Morino, lo storico del paesaggio Carlo Tosco e il direttore creativo Roberto Vaccà.

L’edizione 2018 sarà arricchita da un blog dedicato a iniziative intraprese da più Comuni, con almeno uno all’interno del sito riconosciuto Patrimonio dell’umanità, per dare visibilità a buone azioni di condivisione a beneficio di un territorio ampio.

Grande rilievo sarà dato alle azioni virtuali: tutti – anche coloro che vivono fuori dal sito Unesco – possono votare uno o più progetti sul sito www.ioagisco.it e condividere il Manifesto dell’inziativa sulla propria pagina Facebook.

Sarà possibile caricare le foto delle proprie iniziative sul sito fino al 15 ottobre. La cerimonia di premiazione avrà luogo ad Asti il 23 novembre: sarà dato un riconoscimento alle prime tre squadre in classifica e ai cinque progetti vincitori per categoria.

Ulteriori aggiornamenti si possono trovare sulla pagina su Facebook www.facebook.com/io.agisco.ora