Vongole troppo piccole, la Guardia costiera sanziona un negozio ad Alba

IMPERIA Nei giorni 19 e 20 giugno i militari della Capitaneria di porto di Imperia hanno svolto controlli congiunti con le Asl presso pescherie e vari esercizi commerciali nel Torinese e nel Cuneese. Le verifiche hanno condotto all’elevazione tre multe per un totale di 8mila euro e al sequestro di più di 50 kg di prodotto ittico.

Ad Alba, in un centro di vendita di surgelati, i militari hanno riscontato la presenza di vongole dell’Adriatico (venus gallina) di taglia inferiore a quella che è consentito pescare e commercializzare per legge. Alla irregolarità riscontrata è conseguito il sequestro della merce, una sanzione amministrativa di 5mila euro e la sospensione dell’esercizio commerciale per 5 giorni.

In una pescheria di un centro commerciale di San Francesco al Campo (Torino), venivano esposti per la vendita più di 6 Kg di ciuffi di totano gigante decongelati, venduti  come tentacoli di polpo, prodotto ittico dal valore commerciale molto più elevato. Il prodotto è stato sequestrato.

In altri due casi sono state rilevate violazioni alla normativa sulla corretta etichettatura dei prodotti ittici e sulla tracciabilità commerciale degli stessi, circostanze che hanno condotto alla elevazione di due distinte sanzioni amministrative di 1.500 euro.