Il bilancio di Confartigianato fidi, in un anno garantiti finanziamenti per 41 milioni di euro

VILLANOVA MONDOVÌ Si è tenuta martedì 10 luglio l’assemblea dei soci di Confartigianato fidi Cuneo, società cooperativa convocata per approvare il bilancio al 31 dicembre 17 e rinnovare il consiglio di amministrazione, il collegio sindacale e il collegio dei probiviri.

Il presidente Roberto Ganzinelli ha letto la relazione al bilancio e il direttore Bruno Bono ha illustrato gli aspetti più significativi del documento, evidenziando la situazione dei fondi rischi e del patrimonio della cooperativa, che hanno un livello assolutamente tranquillizzante e che permetteranno di guardare al futuro con la consapevolezza che la garanzia della Confartigianato fidi Cuneo potrà mantenere nel tempo la solidità necessaria a favorire l’accesso al credito dei propri associati.

Il presidente del collegio sindacale, Nicola Gaiero, ha relazionato ai soci sui controlli effettuati durante l’anno sull’amministrazione, sulla contabilità e sulla formazione del bilancio, che non hanno evidenziato alcuna criticità.

I finanziamenti garantiti nel 2017 sono stati oltre 41 milioni di euro, con un aumento del 11% rispetto all’anno precedente; fatturato e risultato dell’esercizio sono rimasti sostanzialmente invariati, segno che il consiglio di amministrazione è riuscito a “quadrare i conti” evitando di incrementare le commissioni a carico delle aziende garantite, che rimangono, sul mercato della garanzia, a livelli concorrenziali.

Dopo l’approvazione, all’unanimità, del bilancio, il presidente uscente Ganzinelli ha ringraziato tutti i numerosi soci intervenuti, tra i quali il vicepresidente Giacomo Anfossi e i consiglieri per il loro impegno, sempre maggiore, vista la crescita dell’operatività e le numerose riunioni necessarie per limitare i tempi di delibera delle pratiche, i sindaci per il loro accurato controllo ed i proficui suggerimenti, i dipendenti per l’impegno profuso.

Ha inoltre ricordato la proficua collaborazione con il sistema Confartigianato Cuneo, auspicando che anche nel prossimo triennio si possa proseguire su questa strada, cui ha fatto eco il presidente di Confartigianato imprese Cuneo, Luca Crosetto, il quale ha espresso il suo personale apprezzamento per i risultati raggiunti dalla cooperativa.

Nel corso dell’assemblea si sono svolte le operazioni di voto per il rinnovo delle cariche sociali che hanno visto i seguenti risultati: area di Alba, Daniela Laura Balestra; Borgo San Dalmazzo, Ugo Finotello; Bra, Andrea Lamberti; Carrù, Renato Manera; Ceva, Vincenzo Amerio; Cuneo, Giacomo Anfossi; Dogliani, Ugo Arnulfo; Dronero, Bruno Mattalia; Fossano, Paolo Gastaldi; Mondovì, Roberto Ganzinelli; Saluzzo, Pier Felice Chiabrando e Savigliano, Domenico Fassi.

A breve il nuovo consiglio di amministrazione si riunirà per scegliere la presidenza ed i membri del comitato esecutivo, per continuare il percorso iniziato 49 anni fa.

Per quanto riguarda il collegio sindacale sono stati confermati Nicola Gaiero, Manuela Dutto e Fabrizio Baudino, quest’ultimo nominato presidente del collegio sindacale. Per il collegio dei probiviri sono stati elettii Gianfranco Berutti di Ceva, Luigi Cometto di Caraglio e Franco Govone di Mondovì.