Il piano terra del castello di Govone più fruibile dal pubblico

GOVONE Saranno terminati per l’autunno gli interventi di restauro del piano terra del castello reale.

«Il progetto denominato “Galleria Alfieri e sala mostre” iniziò nel 2015», illustra il primo cittadino Giampiero Novara, «e il costo totale, a lavori terminati, sarà di 134mila euro, coperti con denari messi a disposizione dalle fondazioni della Cassa di risparmio di Torino e di quella di Cuneo, dall’associazione Govone residenza sabauda e dal Comune».

L’obiettivo della risistemazione prevedeva una riorganizzazione degli spazi da suddividere tra una nuova sala per le mostre e lo scambio tra una porzione della biblioteca e la sala del Consiglio. «Il riordino degli spazi ha coinvolto l’ente comunale, l’associazione Govone residenza sabauda e la biblioteca», sottolinea Novara. «Oggi resta da sistemare la nuova sala consiliare laddove c’era quella della biblioteca, a sua volta collocata nell’ex sala per le riunioni consiliari: l’inaugurazione sarà a ottobre».

La sala espositiva ricavata nella galleria Alfieri appena restaurata

Evidenzia l’importanza dell’operato il consigliere comunale e presidente dell’associazione Govone residenza sabauda, Luca Malvicino, che dice: «Con la nuova organizzazione, tutti gli spazi saranno collegati e la nuova sala mostre sarà più facilmente fruibile dal pubblico poiché vi si accederà dall’androne principale. Per ottimizzare ulteriormente gli spazi, potremmo ancora collocare la biglietteria accanto all’area espositiva». Lodi al progetto giungono anche da Giuseppe Malvicino, presidente della biblioteca: «Il risultato è ottimo e mette in relazione tre realtà diverse ma coerenti».

Francesca Gerbi