Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Madonna dei fiori: sabato i funerali del rettore don Sergio Boarino

Don Sergio Boarino mentre mostra uno dei numerosissimi ex voto conservati presso il santuario della Madonna dei fiori

BRA È  deceduto nel tardo pomeriggio di giovedì scorso, nella sua abitazione attigua al santuario vecchio, don Sergio Boarino, rettore del santuario braidese della Madonna dei Fiori, Classe 1942, aveva compiuto 76 anni a maggio, 52 dei quali vissuti da consacrato. Nell’occasione del suo cinquantesimo di professione disse: «Sono stato ordinato sacerdote a Torino nel 1966. Ricordo che subito dopo l’ordinazione sono stato mandato in seminario dove ho trascorso 26 anni di impegno. Per 14 anni sono stato animatore e nei restanti 12 ho ricoperto l’incarico di rettore del Seminario Maggiore di Torino. È stato un periodo bello, che mi ha offerto molte possibilità, ho conosciuto molti preti con i quali ho mantenuto relazioni di amicizia. Successivamente, sono stato 5 anni nella Chiesa di S. Edoardo a Nichelino (Torino), 12 anni a Savigliano, 3 anni a Torino Lingotto, prima di tornare qui a Bra, al Santuario della Madonna dei fiori». La notizia della sua scomparsa – avvenuta pochi mesi dopo il suo storico predecessore don Michele Germanetto – ha destato profondo cordoglio in città, dove don Sergio era molto conosciuto e stimato. Dalla diocesi torinese è unanime il commento alla triste notizia: «La diocesi di Torino, con la scomparsa di don Boarino, perde certamente il ministero di un pastore buono, sapiente e generoso». Stasera (venerdì 20 luglio) alle 20.30 il rosario nel santuario nuovo, che lui volle abbellire con lo splendido mosaico di padre Rupnik; domani (sabato 21 luglio) alle 10.30 le esequie.

Valter Manzone