Poche aree dedicate ai camperisti

TURISMO Il Piemonte entra nella classifica delle Regioni più apprezzate dai camperisti italiani e stranieri. Ad annunciarlo è l’Associazione produttori caravan e camper che, nelle scorse settimane, ha stilato una lista dei borghi più amati. Al quinto posto della classifica compare, infatti, Pessinetto, un Comune situato nelle valli di Lanzo, in provincia di Torino.  Se il Torinese si è già assicurato una posizione di tutto rispetto per quanto riguarda gli amanti dei camper e dei caravan, qual è la situazione attuale di Langhe e Roero? Destra e sinistra Tanaro risulta essere una meta molto ambita dai campeggiatori.

«I camperisti che scelgono di trascorrere le vacanze nella nostra zona sono molti e sembra che questa tendenza continui a crescere», spiega il presidente della sezione albese dell’Associazione campeggiatori turistici d’Italia Sandro Audisio, che prosegue: «L’80 per cento delle presenze per questo genere di turismo è rappresentato da stranieri, che parcheggiano il loro mezzo nella zona per spostarsi poi in bici, arrivando a percorrere lunghe distanze. Spesso non si limitano a percorrere le colline di Langhe e Roero, ma si spostano in bici anche in altre regioni, in particolare verso la Liguria».

Il presidente evidenzia anche alcune problematiche: «In zona sono presenti alcuni campeggi, ma poche aree attrezzate. Le Langhe presentano piccoli parcheggi suddivisi nei diversi centri, mentre il Roero ne è quasi totalmente sprovvisto. In entrambi i casi, gli spiazzi non sono ben segnalati e spesso è difficile per i turisti individuarli. Penso potrebbe essere utile realizzare nuove aree di sosta, magari anche ad Alba dove ne potrebbe essere attrezzata una nella zona del cimitero».

Anche i titolari dei camping della zona hanno riscontrato una presenza rilevante di stranieri. «I camperisti e i campeggiatori che si fermano da noi generalmente provengono dal Nord Europa, con una maggioranza di olandesi, danesi e tedeschi», spiega il titolare di un camping delle Langhe: «Gli italiani sono una minoranza: solitamente arrivano da Torino o da Milano e raggiungono la zona per trascorrere il fine settimana».

La risposta alle osservazioni dei camperisti arriva dall’assessore ai lavori pubblici Alberto Gatto: «Ad Alba, al momento, è disponibile un campeggio attrezzato con ogni comfort, ma non sono presenti
piazzole di sosta in zone pubbliche. Al momento attuale la realizzazione di un’area di questo genere non
è in programma, ma l’Amministrazione è aperta al dialogo con l’Associazione campeggiatori turistici d’Italia e con altre associazioni per poter valutare la possibilità di allestire degli spazi di carico e scarico
utili ai camper».

a.m.a.