Urta ciclista e scappa: individuata dagli agenti della Municipale di Bra

BRA  Uno studente di origine spagnola che si trovava in città per un progetto di interscambio è stato investito nei giorni scorsi nei pressi di piazza Roma, a Bra. Il ventenne è stato urtato da una Dacia Sandero mentre stava attraversando il passaggio a livello a bordo della propria bicicletta. A seguito dell’urto l’auto, dopo aver temporeggiato alcuni secondi poco più avanti, si è data alla fuga. Sul posto è immediatamente sopraggiunta la pattuglia di pronto intervento della Polizia municipale cittadina per compiere i rilievi ed accertare quanto accaduto. Il giovane è stato soccorso dall’ambulanza e trasportato al pronto soccorso braidese; guarirà in due settimane. Gli agenti della Municipale braidese, dopo un lungo lavoro di indagine, sono riusciti anche grazie ad alcune testimonianze e alla verifica delle telecamere di videosorveglianza del circuito comunale a risalire al veicolo e all’identità della conducente. La stessa, identificata in una cinquantenne albese, è stata convocata al Comando di via Moffa di Lisio, dove gli agenti hanno redatto a suo carico gli atti relativi al deferimento in stato di libertà per i reati di lesioni personali colpose, fuga in caso di incidente e omissione di soccorso. Alla donna è stata inoltre ritirata la patente di guida, come previsto dal Codice della Strada.

Guarirà invece in trenta giorni il motociclista coinvolto in un incidente stradale l’altro pomeriggio in via Vittorio Emanuele II, nei pressi della Croce. L’uomo, a bordo della sua Suzuki, è caduto a terra dopo l’impatto con una Citroen C3. Soccorso immediatamente dall’ambulanza, è stato trasportato presso il vicino Ospedale Santo Spirito. Le cause dello scontro sono tutt’ora al vaglio della pattuglia di pronto intervento della Polizia Municipale di Bra, prontamente sopraggiunta sul posto.