Autostrada Asti-Cuneo: positivi chiarimenti da parte del ministro Toninelli

Oggi a Cherasco l’autostrada finisce… in un campo.

ROMA Oggi mercoledì 26 settembre a Roma il Ministro dei trasporti e infrastrutture, Danilo Toninelli, ha incontrato la delegazione del territorio cuneese composta dal presidente della Provincia e sindaco di Cuneo Federico Borgna, con i colleghi sindaci Maurizio Marello (Alba), Bruna Sibille (Bra) e Claudio Bogetti (Cherasco), il vice presidente della Provincia di Asti Paolo Lanfranco,  i parlamentari eletti sul territorio, i rappresentanti del Patto per lo sviluppo, oltrechè delle categorie  Astra Cuneo e Fai Cuneo. A tema il futuro dell’autostrada Cuneo-Asti.

Il ministro e il territorio si sono detti d’accordo e coesi nella volontà di concludere l’autostrada, con un percorso di tipo autostradale, nel minor tempo possibile e nelle migliori condizioni di rapporto costi-benefici per la comunità locale, incluse le opere complementari così come pattuite nel 2012. Si è parlato anche dell’esigenza che l’opera venga dotata di un casello autostradale in prossimità dell’ospedale di Verduno.

Borgna: «Siamo soddisfatti dell’incontro e in attesa dei prossimi sviluppi. Ciò che è chiaro è che tutto questo dovrà concretizzarsi nel minor tempo possibile».