David Tremlett, esposizione a Verduno fino al 7 ottobre

David Tremlett all'inaugurazione della chiesetta di Coazzolo

ARTE Sarà inaugurata, oggi, sabato 8 settembre alle 17 al Municipio di Verduno, in via Roma, la mostra di David Tremlett. L’artista inglese torna nelle Langhe con un’esposizione composta da una ventina di opere a pastello su carta, provenienti dalla collezione di Silvia e Marco Noire e Ferruccio Dotta. Per l’occasione non poteva mancare un dipinto su muro realizzato appositamente per la balconata che ospita la mostra.

L’artista esordisce negli anni Sessanta in ambito concettuale e in quest’ottica ha dato vita alle sue esperienze artistiche fatte di luci, suoni, colori, architetture. Dagli anni Ottanta Tremlett introduce nei propri lavori il colore, i pastelli e crea il wall drawing per le pareti di musei, edifici, abitazioni, gallerie e chiese. L’evoluzione del suo uso del colore deriva dalla frequentazione dell’Italia: «Sono stato circondato dagli affreschi di Giotto, Piero della Francesca, Mantegna. Ero immerso nel colore e sentivo di dover cambiare il mio modo di disegnare». È amatissimo nelle Langhe, tanto che lo scorso anno è diventato cittadino onorario di La Morra, dove ha dipinto l’interno della “cappella del Barolo” della famiglia Ceretto (1999). A Coazzolo ha decorato una chiesetta tra le vigne (2017).

La mostra resterà aperta dal 9 settembre al 7 ottobre, dal lunedì al venerdì previo appuntamento telefonico; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Per contatti e informazioni: casa Ciabotto 0172-47.04.57.

b.b.