Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Creativamente Roero domenica 14 inaugura le installazioni

RASSEGNA “Creativamente Roero. Residenze d’artista tra borghi e castelli” – il progetto nato con l’obiettivo di far conoscere e apprezzare i borghi, oltre ai luoghi legati a vino e creatività, del Roero, grazie all’intervento di artisti – sarà inaugurato domani, domenica 14 ottobre.

Nella realizzazione dell’idea sono coinvolti nove Comuni – Govone, Guarene, Magliano Alfieri, Pocapaglia, Santa Vittoria, Monticello, Sommariva Bosco, Vezza e Castellinaldo – e dieci associazioni culturali e turistiche. Il capofila è il centro culturale San Giuseppe di Alba. Per la prima edizione gli artisti invitati sono stati Simone Martinetto, Daniele Ratti e Saverio Todaro, che dal 25 settembre sono al lavoro a Govone, Guarene e Castellinaldo per preparare le opere frutto degli spunti colti nel loro primo soggiorno in zona, svolto in primavera.

Il programma della giornata sarà itinerante. La prima tappa si terrà nel castello reale di Govone: alle 10.30 si assisterà al concerto dei Diavoletti, i piccoli musicisti che seguono il metodo Suzuki. Seguirà la prima edizione del premio Castello di Govone. A mezzogiorno sarà inaugurata l’opera di Simone Martinetto e alle 13 la Pro loco servirà il pranzo in piazza. Nel pomeriggio, alle 14.30, la rassegna si sposterà a Guarene, in piazza Roma, con l’accoglienza dei Fòra ’d Tuva e il debutto dell’opera di Daniele Ratti. Infine, alle 16.30, si giungerà a Castellinaldo per la presentazione del dipinto di Saverio Todaro alla Torre dell’acqua e l’aperitivo offerto dai Vinaioli di Castellinaldo sulla piazza del castello. Al tramonto sarà proposta una visione notturna dell’opera d’arte con l’accompagnamento di un sottofondo musicale. La curatrice della rassegna Patrizia Rossello è contenta per la buona riuscita delle attività: «Abbiamo vissuto giorni intensi in cui a essere coinvolti sono stati gli artisti e le comunità: ciò ha permesso ai maestri di dare spazio alla loro creatività in luoghi nuovi e ai cittadini di vedere il loro territorio da una prospettiva diversa dal solito. Il fermento creativo che si respira è uno stimolo per tutti».

Nel corso della giornata sarà possibile usufruire, su prenotazione, del servizio di navetta gratuito che collegherà i tre paesi.