Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Inaugurato a Canale il centro benessere Base 190. Ecco le foto

CANALE Superando un iter lungo e travagliato, la città di Canale ha visto realizzarsi un sogno. È stato, infatti, inaugurato, sabato 13 ottobre, il Centro benessere “Base 190”, acronimo di benessere, alimentazione, sport e estetica. Un centro di due mila metri quadrati, mille per piano, all’avanguardia, anche nella scelta dei materiali per il contenimento della dispersione energetica, realizzato dal Comune, in collaborazione con privati. Oltre alla palestra, piscina interna, bar, è presente un’area esterna con piscina estiva, ampio parcheggio e prossimamente aprirà un centro estetico. Accanto sorge il Palagiovani, una struttura di 350 metri quadrati, con una sala polifunzionale, adatta a feste, concerti, cene, incontri, realizzata dal Comune con il contributo di 110 mila euro della Fondazione Crc.

«Nonostante un percorso difficile di otto-nove anni, aggravato dalla crisi economia, la comunità oggi si trova qui al taglio del nastro di un’opera tanto desiderata dalla collettività», racconta soddisfatto il sindaco Enrico Faccenda. «Inoltre questa realtà ha creato una ventina di posti di lavoro, tutti giovani che hanno investito e gestiscono la struttura”, conclude Faccenda.  Al taglio del nastro erano presenti autorità civili, miliari e religiose, associazioni sportive e di volontariato operanti sul territorio. Hanno preso parte all’inaugurazione molti sindaci del Roero, il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, l’europarlamentare Alberto Cirio, il senatore Marco Perosino, il rappresentante della Fondazione Crc Giorgio Garelli.

Ecco una fotogallery delle immagini salienti dell’inaugurazione

Il centro, che sorge lungo la bretella verso Monteu, in via Antonio Ternavasio 30, è dotato di attraversamenti pedonali e marciapiedi. È ormai operativo, con oltre trecento persone che hanno già effettuato la tessera per la palestra; anche i ragazzi delle scuole hanno iniziato i corsi di nuoto, con costi vantaggiosi per le famiglie, grazie al contributo per il pagamento dato dal Comune.

e.c.