Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Lesione al nervo sciatico: non fu colpa dei medici braidesi

BRA La lesione al nervo sciatico non fu causata dai medici del Santo Spirito: nei giorni scorsi il giudice del tribunale di Asti Federico Belli ha disposto l’archiviazione definitiva per due medici del nosocomio braidese, indagati per lesioni colpose. La denuncia era stata presentata nel 2016 da una torinese di 46 anni che, dopo un intervento chirurgico all’anca, aveva riportato una lesione al nervo sciatico. Già una volta in passato il pubblico ministero aveva chiesto l’archiviazione del caso ma la paziente si era opposta; infine si è arrivati all’archiviazione definitiva della posizione.

“Sono stati giustamente esclusi profili di colpa penale: sulla base delle risultanze, non è infatti stato possibile individuare l’esatta causa della lesione. Eventuali danni potranno essere chiesti e risarciti in sede civile”, afferma il legale che ha assistito i due sanitari, l’albese Roberto Ponzio.

Adriana Riccomagno