Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Nuove linee ad Alba del trasporto locale: il bus ogni venti minuti

ALBA Dopo avere incontrato i quartieri Moretta 2, Moretta-corso Langhe e Vivaro, l’Amministrazione comunale prosegue le serate di informazione sul nuovo piano del trasporto pubblico locale che entrerà in funzione a inizio novembre.
Giovedì 25 ottobre alle 20.30 si terrà l’incontro con i comitati Piave e San Cassiano, nella Casa del volontariato di corso Europa 45. L’assessore alla mobilità e trasporti Rosanna Martini, insieme al consigliere delegato ai quartieri Claudio Tibaldi e all’ufficio trasporti del Comune, incontrerà la cittadinanza anche a Scaparoni (lunedì 22 alle 20.30 nel salone parrocchiale della frazione), Piana Biglini (mercoledì 24 alle 21 nel salone di via Enrico Martini Mauri) e Mussotto (venerdì 26 alle 21 nel salone della chiesa).
Entreranno in funzione 7 linee di autobus (oggi sono 4), inclusa la navetta Linea verde che resta gratuita e conserva l’attuale percorso attorno al centro cittadino.
Il nuovo sistema estenderà la zona coperta dal servizio includendo, ad esempio, anche strada Cauda, via Rorine, località Vivaro e aumenterà i passaggi in alcune località poco servite (fra le altre, Vaccheria e corso Enotria). Saranno tre i tragitti principali, che collegheranno Mussotto, San Cassiano e Moretta al centro storico, con passaggi dei mezzi ogni 20 minuti. Punto nevralgico per il trasporto pubblico e confluenza delle diverse linee di trasporto, sarà piazza Garibaldi.
Il consorzio trasporti Granda bus, che ha in gestione il servizio, rende disponibili i biglietti tramite il proprio sito Internet e in alcuni punti vendita cittadini. Il prezzo della corsa semplice è di 1,20 euro e sale a 2,20 se il tagliando viene acquistato sul bus. Sono previste agevolazioni sugli abbonamenti per giovani, studenti, anziani e famiglie numerose.
In futuro, si prevede la sostituzione dei biglietti cartacei con la tessera Bip che già oggi rappresenta il titolo di viaggio per gli abbonati. Quest’ultima è integrata con gli altri servizi di mobilità sostenibile, come ad esempio il bike sharing, così da poter incentivare una fruizione diversa dei mezzi pubblici.
Particolare riguardo sarà dato anche all’ambiente poiché entreranno in servizio due nuovi autobus di categoria Euro 6 cosi come lo è la nuova navetta verde. Saranno presto impiegati anche due autobus elettrici.
Alessio Degiorgis