Blitz al campo nomadi Pinot Gallizio, numerose le irregolarità riscontrate

ALBA Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Cuneo ha disposto, all’alba di questa mattina, un controllo con 70 militari presso il Campo Nomadi di Pinot Gallizio. I Carabinieri del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Alba, collaborati dai militari delle Compagnie di Bra, Fossano e Savigliano oltre il primo nucleo elicotteri di Volpiano e personale del Noe di Alessandria hanno cinturato l’intero campo nomadi e controllato circa 90 persone (alcuni dei quali sottoposti anche agli arresti domiciliari) e 23 veicoli

Sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria due persone per porto abusivo di oggetti atti ad offendere ed una persona per la violazione dell’art. 256 comma 1 del DL 152/2006 (gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi) poiché custodiva numerose batterie esauste di autovetture in assenza di prescritta autorizzazione per la loro gestione

Sono state elevate contravvenzioni al codice della strada per complessivi 2.000 mila euro e sequestrata una mercedes classe a priva di copertura assicurativa.

Sono stati rilevati tre punti del campo (anche sottoposti a vincolo paesaggistico) adibiti a discarica di rifiuti speciali come ferro, bombole del gas gpl dismesse, carcasse di autovetture. L’area in questione è risultata di proprietà del comune di Alba che ora dovrà farsi carico della rimozione e smaltimento degli stessi secondo quanto disposto dal D.L. 42/2004.