Serata sulla legalità con don Luigi Ciotti e Gian Carlo Caselli all’Aca

INCONTRO Legalità, una risorsa per tutti, è il titolo dell’incontro con don Luigi Ciotti e Gian Carlo Caselli in programma per oggi, martedì 20 novembre alle 20.45, nella sala Alba dell’Associazione commercianti albesi, in piazza San Paolo. Parteciperanno due ospiti d’eccezione: don Luigi Ciotti, fondatore dell’associazione Libera contro le mafie, e Gian Carlo Caselli, giù procuratore della Repubblica di Palermo e Torino, oltre ad aver diretto l’Amministrazione penitenziaria.

Gian Carlo Caselli, già procuratore della Repubblica di Palermo e Torino

L’incontro fa parte dell’iniziativa Legalità, mi piace!, lanciata da Confcommercio e sarà condotto dal giornalista Gian Mario Ricciardi che affronterà con gli ospiti il tema delle frodi e della falsificazione dei prodotti, discutendo delle piccole e grandi illegalità che ogni giorno avvelenano la vita dei cittadini e danneggiano il commercio.

Don Luigi Ciotti, da sempre in prima linea nell’aiutare le persone a lottare contro le tossicodipendenze e i soprusi delle mafie, è stato fondatore prima del Gruppo Abele nel 1967 e quindi nel 1995 dell’associazione Libera. Ha ricevuto, tra l’altro, tre lauree ad honorem, l’ultima delle quali gli verrà conferita dall’Università di Parma a fine novembre.

Recentemente Caselli ha diretto un osservatorio sulle agromafie, evidenziando come il giro d’affari della malavita sia in crescita e alla costante ricerca di territori ricchi in cui investire i proventi dei propri traffici, facilitando il riciclaggio del denaro sporco.

Dice il presidente dell’Associazione commercianti albesi, Giuliano Viglione: «Con quest’incontro dedideriamo sottolineare l’importanza della prevenzione, che può impedire al malaffare di attecchire e recare ingenti danni all’economia e alla società».