Michele Dotta è il nuovo direttore della neurologia dell’Asl Alba-Bra

ALBA Il 1° gennaio Michele Dotta è stato nominato direttore della struttura di neurologia dell’Asl Cn2.  Torinese, 54 anni, laureato in medicina all’Università di Torino nel 1989, specializzatosi in neurologia nel 1993, il dottor Dotta ha iniziato la sua carriera professionale appena laureato nel territorio braidese e, dal 1997 è dirigente medico nell’Asl Cn2 Alba-Bra e facente funzione di direzione della struttura complessa di neurologia.  Dal 2000 è responsabile del centro sclerosi multipla dell’ospedale San Lazzaro e fa parte della rete regionale dei centri di questa patologia potenzialmente invalidante. Dotta è anche componente della commissione regionale sclerosi multipla.

«L’obiettivo, e la sfida più stimolante per me – ha detto Dotta – è cogliere l’occasione rappresentata dal trasferimento nel nuovo ospedale di Verduno, che ci permetterà di riorganizzare il nostro lavoro, ottimizzando le risorse e migliorando l’offerta. Ciò potrà avvenire da un lato potenziando le attività ad alta specializzazione e gli ambulatori di secondo livello nel nuovo ospedale, dall’altro consolidando i percorsi di presa in carico delle malattie croniche nel contesto delle Case della salute».

«Al di la dei riconosciuti meriti di Dotta, rappresenta una linea di continuità per l’intero territorio dell’Asl», ha dichiarato il direttore generale Massimo Veglio. «Dotta lavora da sempre nella nostra azienda e conosce molto bene tutta la realtà aziendale. A lui auguriamo buon lavoro per il proseguimento di un lavoro di grande importanza che sta svolgendo nell’ambito di una patologia degenerativa e potenzialmente invalidante come quella della sclerosi multipla».