Salesiani: a Bra i coopertaori rinnovano la promessa

BRA È da poco passata la festa liturgica di don Bosco ma nell’ambito dei festeggiamenti al santo dei giovani, la domenica successiva si rinnova per l’associazione dei Cooperatori salesiani, il ramo laico e secolare della famiglia salesiana la “promessa”.

«Vi ricordiamo che domenica 3 febbraio, durante la messa delle 10 ai Salesiani, rinnoveremo la promessa. Sarà anche l’occasione per accogliere i nuovi Cooperatori di Bra», dice il direttivo dell’associazione. I cooperatori a Bra sono circa 200. Il senso e lo scopo della promessa è di esprimere la volontà di vivere il battesimo secondo il progetto di vita apostolica. Don Bosco stesso proponeva la promessa quale espressione apostolica della vocazione salesiana nella società.

I salesiani cooperatori sono veri salesiani nel mondo, cristiani (laici o sacerdoti) che , senza vincoli di voti religiosi, realizzano la propria vocazione alla santità con particolare impegno in una missione giovanile e popolare. Lo fanno secondo lo spirito di don Bosco, a servizio della chiesa locale, con l’intera famiglia salesiana.

Lino Ferrero