Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Scomparso Folco Portinari. Il ricordo dell’amico Bruno Murialdo

Nato a Cambiano, in provincia di Torino, il 25 gennaio 1926, da un padre, pavese dell’Oltrepò, che esercitava la professione di enologo, Portinari è morto ieri, sabato 12 gennaio a Milano.

Il ricordo del fotografo Bruno Murialdo

Folco Portinari oltre ad essere una persona ironica e di grande cultura è stato per me un maestro di spigolature, con lui ho imparato a lavorare con scrupolosità e soprattutto ad approfondire ,prima di uscire allo scoperto.

Ricordo i giorni passati Parigi quando partimmo da L’osteria dell’Unione di Treiso per la “conquista” della capitale francese, era il 1989 c’era da firmare il manifesto di Slow Food che ne sanciva la nascita.

Furono giorni di allegria e di impegno, Portinari era sempre in prima linea come un avanguardista, cercava sempre di mantenere il gruppo in sintonia con lo spirito guascone che contraddistingueva quella brigata di mattacchioni sulla strada del successo.

“Parigi val bene una messa” per i giovani moschettieri del Re Carlin, ne valse anche due  se pensiamo al successo che ne scaturì.

Davanti a me ho un libro importante che pubblicò negli anni novanta la Cassa di risparmio di Cuneo: “Paesaggio Paesaggi” di Folco Portinari e Bruno Murialdo, un libro importante perché fu la prima volta che un volume si rivolse alla gente di questa terra: le Langhe e agli uomini che la resero ciò che è oggi.

Fu un primo passo verso il riconoscimento di questa importante zona, oggi Patrimonio dell’umanità.

Scriveva Folco Portinari di questa terra: le Langhe sono uno di quei luoghi mitologici oggetto di racconti e simboli, sogni o simulacri che rivelano la conformità  tra il paesaggio e l’uomo che lo trasforma.

Quel libro fu un successo editoriale, ancora oggi ci sono persone che lo richiedono e non lo trovano in commercio.

Se ne va un maestro, uno scrupoloso visitatore del nostro tempo, uno studioso attento a non lasciare indietro ciò che non doveva assolutamente essere fermato .

Bruno Murialdo