Scritte anarchiche contro Matteo Salvini comparse nella notte ad Alba

ALBA Le scritte “Salvini appeso” e “Salvini fascista, sei il primo della lista, l’asilo non si tocca”, sono comparse nella notte nella città di Alba.

La mano parrebbe essere la stessa e sembra riconducibile agli ambienti anarchici. La prima scritta è comparsa davanti alla sede di “Alba Cambia” in via Parruzza, coalizione di centro destra con all’interno Forza Italia, Lega e la lista civica Per Alba.

La seconda, facente riferimento al recente sgombero di un centro sociale torinese, occupato per decenni dagli anarchici è apparsa nei pressi della cittadella degli studi dell’ex caserma Govone.

Unanime la condanna dal centro destra per quanto avvenuto.

Il sindaco di Alba Maurizio Marello sul proprio profilo istituzionale ha scritto:

Stanotte qualcuno ha imbrattato il muro di cinta della cittadella degli studi e quello del fabbricato in cui c’è la sede del centrodestra albese, con scritte offensive e minacciose nei confronti dell’on. Salvini. Condanno fermamente questi atti che nulla hanno a che vedere con il confronto politico, ma sono frutto di ignoranza ed inciviltà. Per fortuna Alba e gli albesi sono un’altra cosa: cittadini di una comunita’ civica libera, forte e democratica.