Vandali hanno danneggiato il totem dell’Aido di Bra

BRA Lo hanno mozzato, utilizzando un seghetto. Il totem dell’Aido (associazione italiana donatori di organi) posto in piazza Roma è stato vandalizzato. Ignoti vandali infatti lo hanno reso «monco», asportandogli il cuore, simbolo di vita, che il simpatico medico teneva nella mano sinistra.  Gianfranco Vergnano, presidente della sezione Aido provinciale di Cuneo e del gruppo comunale di Bra, commenta: «E’ stata commessa un’azione davvero pesante nei confronti di una realtà associativa come Aido, che ogni giorno lavora e si impegna a fare cultura ed informazione sulla donazione degli organi e nei confronti dei tanti malati che sperano nel trapianto: il totem, frutto della creatività del bozzettista umorista cuneese Danilo Paparelli e battezzato “Aido – Fior di Donatori” è stato deturpato. Dopo aver ricevuto due belle notizie, ovvero l’elevato numero di nuovi candidati donatori (600) e la pianificazione della nostra udienza privata dal Papa, siamo stati toccati da un atto di così basso livello ci rattristisce e tocca nel nostro profondo». Per fortuna in zona sono presenti alcune telecamere di controllo, che adesso saranno visionate dalla polizia municipale, che sta verificando la possibilità d’individuare l’autore del danno. Conclude Vergnano: «Come sezione braidese non ci vogliamo scoraggiare; anzi, è nostra intenzione, cercare di ridare nuova vita al simpatico personaggio ideato dall’amico Danilo, con un motto: “ A san Valentino doniamo un cuore nuovo ad Aido”». Coloro che vorranno contribuire a questa causa, possono utilizzare il conto corrente bancario attivo alla Crbra, utilizzando il seguente Iban: IT07R0609546040000010139219 – Aido Gruppo Comunale di Bra, indicando nella causale di versamento il motto “A san Valentino doniamo un cuore nuovo ad Aido”. Sui social è stata unanime la protesta di tutto il mondo del volontariato locale e non solo che ha deprecato il gesto condannando l’autore di un gesto gratuito quanto irrazionale.

Valter Manzone