Il Sindaco di Alba ha firmato la Carta europea dei diritti delle donne nello sport

ALBA Sabato 9 marzo nella sala conferenze del palazzo Banca d’Alba il sindaco Maurizio Marello ha firmato la Carta europea dei diritti delle donne nello sport. È un documento indirizzato alle organizzazioni e alle federazioni sportive, a tutti gli sportivi, ai tifosi, alle autorità, alle istituzioni e a tutti coloro che possono avere un impatto sulla promozione dello “sport per tutti”, in particolare per incentivare campagne a favore delle pari opportunità fra donne e uomini nello sport. Una carta rivolta a tutte le persone senza distinzione di cultura, religione, età, capacità fisiche e mentali, orientamento sessuale e classe sociale.

La firma è avvenuta durante il convegno Donna e sport organizzato dalla  Fidapa-Bpw Italy sezione di Alba.

«Aderisco, a nome del Comune, volentieri a questa carta  anche perché, la nostra città nel corso del mio primo mandato ha approfondito molto i temi dei diritti e dell’etica», ha dichiarato il sindaco. «Allora, l’assessore allo sport era Olindo Cervella e siamo stati tra i primi a firmare la Carta etica dello sport. Dare un ordine etico anche ai settori giovanili, è stato fondamentale. Questo ha portato ad Alba nel 2013 il riconoscimento di Città europea dello sport. Per questo, oggi, soffermarci sulla possibilità per le ragazze di avere pari dignità alle pratiche sportive, non soltanto ci impegna ma ci fa piacere. Inoltre, facciamo un’azione positiva coerente con il secondo comma dell’articolo 3 della Costituzione Italiana che ci chiama ad essere persone concrete impegnate quotidianamente affinché questa uguaglianza ci sia».

All’evento hanno partecipato anche l’assessore alle pari opportunità Rosanna Martini e il consigliere delegato allo sport Claudio Tibaldi.

Il convegno è stato introdotto da Silvia Moglia, past president Fidapa sezione di Alba. Poi, gli interventi di Grazia Mura presidente del distretto Nord-Ovest e Gabriella Fogliati presidente della sezione di Alba. Il documento è stato firmato anche da Maria Peano presidente Pari opportunità Regione Piemonte.  Ad illustrare la carta al pubblico è stata Raffaella Femia avvocato membro della sezione Fidapa di Savona.

Gli eventi del calendario Marzo Donna 2019 organizzato dall’Assessorato alle pari opportunità del Comune di Alba guidato dall’assessore Rosanna Martini, in  collaborazione con la Consulta comunale per la realizzazione delle Pari Opportunità tra uomo e donna, le associazioni e gli enti del territorio  proseguono anche domenica 10 marzo dalle 10 alle 16al Fuori CitaBiunda  (via Biglino 1) con We want sex (equality), a cura del Collettivo De-Generi,  un confronto sul mondo del lavoro in relazione a genere e sessualità con le sociologhe Cristina Solera e Giulia Selmi.

Sempre domenica 10 marzo c’è l’iniziativa In bici con le donne, una  biciclettata non competitiva su un percorso 7 chilometri lungo le vie e le strade di Alba, con ritrovo alle 13.30  e partenza alle 14 dal piazzale ex deposito Satti in corso Matteotti. L’evento è organizzato da Gruppo terziario donna Alba dell’Aca, in collaborazione con la Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta). Per l’iniziativa, l’Amministrazione comunale e Bus Company metteranno a disposizione 30 bici a pedalata assistita. Più tardi, alle 16 nella sala consiglio “Teodoro Bubbio” del Palazzo comunale incontro con la campionessa di handbike Francesca Fenocchio, medaglia d’argento alle Paralimpiadi di Londra 2012.