La Linea d’orizzonte della Famija albèisa sui Volti della via Francigena

RASSEGNA  “Una linea d’orizzonte”, la serie di incontri culturali promossi dalla Famija albèisa nella chiesa di San Domenico ad Alba con l’obiettivo di dare voce ai piccoli progetti di documentari e film locali che spesso non trovano spazio sui grandi circuiti di distribuzione, terminerà giovedì 7 marzo, alle 21.

Dopo la proiezione di La terra buona con Emanuele Caruso, di Overland. Alla scoperta del pianeta con il generale Gianni Carnevale e Valerio Giavarini, dell’Alpinista dedicato ad Agostino Gazzera e del suo rapporto con la montagna, spetterà al condirettore di Gazzetta d’Alba Maria Grazia Olivero il compito di presentare l’ultima proposta, dedicata alla proiezione dei Volti della via Francigena. Il film documentario di Fabio Dipinto  racconta i mille chilometri percorsi a piedi dal Gran San Bernardo a Roma sulle tracce del pellegrinaggio dell’arcivescovo anglosassone Sigerico nell’anno 990. Al dibattito parteciperanno alcuni pellegrini albesi. Le serate sono ad ingresso libero

Marcello Pasquero