Alba intitola una parte di piazza Rossetti agli imprenditori Carlo e Franco Miroglio

Franco e Carlo Miroglio

ALBA Si terrà domenica 5 maggio, alle 18 la cerimonia di  intitolazione di piazza Carlo e Franco Miroglio. La porzione di piazza Rossetti delimitata da vicolo Rossetti e via Vida, detta anticamente “l’antica piazza del Duomo”, riceverà un nuovo nome.

Per la cerimonia sono istituiti i seguenti divieti:

• dalle ore 13:00 alle 19:00, divieto di sosta con rimozione forzata, in piazza Rossetti;
• dalle 15:00 alle 19:00 divieto di transito veicolare in piazza Rossetti con deviazione del traffico da via Acqui verso via C. Balbo e da via Giraudi verso via senatore Como.

È previsto il doppio senso di circolazione, per i soli residenti e le attività insediate, nelle zone interessate dalla chiusura.

Riportiamo qui di seguito l’articolo pubblicato a febbraio annunciando l’intitolazione.

ALBA Una porzione di piazza Rossetti sarà intitolata agli imprenditori Carlo e Franco Miroglio. A deciderlo è stata la giunta che ha passato la palla alla Commissione comunale consultiva per la Toponomastica cittadina. Ottenuto il sì all’unanimità della commissione la strada è ora in discesa, si attende solamente il via libera della Prefettura.

La motivazione sarebbe legata ai meriti industriali, ma anche al fatto di essere stati benefattori dell’Ospedale Civico San Lazzaro e aver promosso la nascita della Fondazione Nuovo Ospedale.

Per benemerenze in campo industriale e sociale, la città di Alba consegnò la Medaglia d’Oro a Carlo Miroglio nel 2002 e a Franco Miroglio nel 2004 in occasione del loro ottantesimo compleanno.

La piazza individuata è la porzione di piazza Rossetti delimitata da vicolo Rossetti e via Vida, detta anticamente “l’antica piazza del Duomo”, già intitolata ai benefattori Pietro e Sebastiano Rossetti, che nel 1859 lasciarono il loro patrimonio all’Ospedale di Alba.

La piazza ospita il palazzo Burdese, sede della Fondazione Nuovo Ospedale e si trova a due passi da piazza del Duomo dove nacque nel 1947 il primo negozio Miroglio.

Il toponimo “Piazza Pietro e Sebastiano Rossetti” rimarrebbe nella parte rimanente che da vicolo Rossetti si congiunge a piazza Risorgimento, anticamente chiamata “Piazza delle Erbe”.

Per il sì definitivo si attende il parere della Prefettura perché la legge prevede che siano passati almeno 10 anni dalla morte per l’intitolazione di una via o piazza. Una condizione che non rispetterebbe Carlo Miroglio, mancato nel 2015, a differenza del fratello Franco, morto nel 2008. Un parere positivo che dovrebbe arrivare a stretto giro di posta, come avvenuto nel caso di Michele Ferrero, morto pochi mesi prima di Carlo Miroglio il 14 febbraio 2015, a cui è stata intitolata la ex piazza Savona.