Chiamparino risponde a Cirio: “Sulla Tav chieda alla Lega di chiarire cosa intende fare invece di fare proclami”

Sergio Chiamparino

TORINO Sergio Chiamparino risponde ad Alberto Cirio che presentando la lista Sì Tav Sì Lavoro per il Piemonte nel cuore,  ha annunciato che farà sottoscrivere un impegno a favore della Torino-Lione a tutti i 200 candidati della coalizione.

La risposta di Chiamparino

“Invece di far firmare dichiarazioni di principio sulla Tav che lasciano il tempo che trovano, il candidato del centrodestra alle regionali si rivolga all’azionista di maggioranza della sua coalizione: quella Lega che a Roma governa con i 5stelle e che prima ha fermato la Tav e poi rinviato ogni decisione a dopo le elezioni per tenere in piedi governo e poltrone, mettendo a forte rischio i finanziamenti europei e la prosecuzione dell’opera.

Noi in questi anni, con questa maggioranza, ci siamo spesi in prima persona al Cipe, nell’Osservatorio e presso il governo per far aprire i cantieri di cui il governo Conte-Salvini-DiMaio ha bloccato il proseguimento.