Festa del 1° maggio: tutti i cortei organizzati dai sindacati in Piemonte

Come di consueto, Cgil Cisl Uil, celebrano, con cortei e comizi, la Festa del lavoro in tutta la regione. Lo slogan di quest’anno è: “Lavoro, diritti, stato sociale: la nostra Europa”.

Oltre al tradizionale corteo di Torino, con partenza da piazza Vittorio e arrivo in piazza San Carlo, dove è previsto il comizio conclusivo del segretario Uil Gianni Cortese, a nome di Cgil Cisl Uil provinciali, sono numerose le manifestazioni che si svolgono unitariamente in tutto il Piemonte.  Alberto Cirio, candidato alla presidenza della Regione Piemonte per la coalizione di centrodestra ha annunciato di voler partecipare al corteo di Torino: «Io voglio un Piemonte che riparta dal lavoro – commenta  Cirio – e, dal momento che sono candidato a guidare la mia regione, il 1° maggio non potrò che essere al fianco dei lavoratori. Senza lavoro non c’è futuro».

A Cuneo la Festa dei lavoratori si terrà al Colle di Tenda per richiamare l’attenzione sulla necessità di costruire infrastrutture, ferrovie e strade.

Il ritrovo è per le ore 10. Dopo il saluto del presidente della Provincia e dei sindaci delle Valli, ci saranno gli interventi conclusivi dei segretari generali provinciali di Cgil Cisl Uil.

Ad Asti il ritrovo è per le 9 ai giardini pubblici lato piazza Alfieri, dove nella stessa piazza, dopo il corteo per le vie cittadine, si terrà il comizio conclusivo di Ivana Galli, segretaria nazionale Cgil.

A Novara, concentramento alle 9 in piazza Cavour, corteo e conclusione della manifestazione in piazza Gramsci. Interverranno il segretario generale Uil Novara e Vco, Roberto Vittorio, il segretario generale Cisl Piemonte orientale, Luca Caretti e Franco Martini, segretario Cgil nazionale che concluderà l’iniziativa.

A Omegna (Verbania), ore 9.30 concentramento in piazza Madonna del popolo e corteo per le vie della città. Dopo gli interventi di Elena Ugazio della Cisl Piemonte orientale e Michele Broggio della Uiltec Novara e Vco, si svolgerà il comizio conclusivo del segretario generale Fiom Piemonte, Vittorio Demartino.

A Biella, dopo il ritrovo, alle ore 9.30, in piazza Martiri della libertà e il corteo per le vie cittadine, comizio ai Giardini Zumaglini di Gianni Esposito, segretario regionale Cgil, a nome di Cgil Cisl Uil. Aprirà il corteo la banda “Giuseppe Verdi” di Biella, che si esibirà anche alle ore 21 al teatro sociale “Villani”, e lo chiuderà la Filarmonica cossatese. Alle ore 15.30 concerto della Filarmonica-Cavaglià sezione Anpi.

A Vercelli, il ritrovo è per le ore 10 in corso Libertà (bar Principe). Accompagnato dalla banda musicale “Luigi Arditi” di Crescentino, il corteo si snoderà lungo corso Libertà, piazza Cavour, via San Paolo e piazza Municipio. Dopo il saluto del sindaco della città di Vercelli, Maura Forte, ci sarà il comizio, a nome di Cgil, Cisl e Uil, di Monica Iviglia, segretaria confederale della Cgil Piemonte.

Sempre in provincia di Vercelli, è in calendario una manifestazione con corteo a Borgosesia. Il ritrovo è previsto alle 10, in piazza Martiri (lato giardini). Da qui, alle 10.30, partirà il corteo che attraverserà piazza Parrocchiale, via Cairoli, piazza Garibaldi, via Sottile, via Giordano, via Ferraris, piazza Mazzini, via 20 settembre, viale Duca D’Aosta, via Sesone e si concluderà in piazza Martiri, con il comizio finale di Cristiano Montagnini, segretario generale Fisascat Cisl Piemonte.

In provincia di Alessandria, la Festa del Lavoro sarà celebrata a Novi Ligure. Il concentramento avverrà alle  10 davanti alla stazione ferroviaria, in piazza Falcone-Bersellino. Seguirà il corteo per le vie cittadine, con comizio finale, in piazzale Partigiani, del segretario generale della Cisl Alessandria-Asti, Marco Ciani.

La Festa nazionale del Lavoro si svolgerà a Bologna, con i comizi conclusivi, in piazza Maggiore, dei tre leader sindacali di Cgil Cisl Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo