La chiesa braidese si prepara alla Pasqua

BRA L’appuntamento con la Via crucis che percorrerà le strade del centro cittadino è per mercoledì 17 aprile alle 21 partendo dalla chiesa di Sant’Andrea, con percorso che procederà verso la piazzetta davanti al Comune, poi via Barbacana, via Monte di Pietà, piazza Caduti, corso Cottolengo, chiesa dei Cappuccini. In questa occasione si raccoglieranno le offerte per la colletta pro terra Santa. In caso di maltempo la celebrazione si terrà nella chiesa di Sant’Andrea.

Giovedì, venerdì e sabato il triduo pasquale. Per la zona Nord dell’Unità pastorale le funzioni saranno al santuario della Madonna dei fiori, per la zona Sud nella chiesa parrocchiale di Sant’Andrea.

Giovedì 18 verrà celebrata la cena del Signore alle 18.30 al santuario della Madonna dei fiori, seguito alle 21 dall’adorazione eucaristica; in Sant’Andrea alle 21 verrà celebrata la Messa della cena del Signore; a seguire processione verso la chiesa di Sant’Antonino, che resterà aperta tutta la notte per l’adorazione.

Venerdì 19 la celebrazione della passione del Signore e adorazione della croce sarà alle 18.30 al santuario della Madonna dei fiori e alle ore 21 in Sant’Andrea. Liturgia della Passione del Signore. Ci sarà una Via crucis alle 15 al Santuario.

Sabato 20 aprile, veglia pasquale: è il giorno di silenzio della chiesa in attesa della veglia di risurrezione.  La celebrazione della veglia pasquale sarà alle 21 al Santuario e in Sant’Andrea.

Domenica di Pasqua le celebrazioni seguiranno il consueto orario festivo e, al pomeriggio, la confraternita dei Battuti bianchi animerà la processione del Cristo risorto con partenza dalla Santissima trinità e percorrerà le vie del centro facendo ritorno nella chiesa per la benedizione eucaristica. In caso di maltempo la funzione si svolgerà in chiesa. Animerà la processione il Piccolo coro della Santissima trinità. Da sabato 20 a lunedì 22 aprile, sotto l’ala di corso Garibaldi ci sarà il banco di beneficenza organizzato dai confratelli dei Battuti bianchi: il ricavato sarà devoluto ad iniziative a carattere sociale e il restante alla opera di restauro della chiesa della Santissima trinità.

Lino Ferrero