Dogliani: artigianato e agricoltura in primo piano all’Antica Fiera della ciliegia

DOGLIANI Si rinnova a Dogliani l’appuntamento con l’Antica fiera della ciliegia. Quest’anno, oltre alla tradizionale rassegna di artigianato, sarà dato ampio spazio all’agricoltura, con il progetto AgriCulture, che si propone di far comprendere come la valorizzazione del territorio passi attraverso la “cultura” della qualità dei prodotti della zona. Si comincia giovedì 23 con la cena a chilometro zero, a base dei prodotti del mercato dei contadini delle Langhe e con i vini dei produttori della Bottega del Dogliani Docg. I prodotti presenti sui banchi di questo mercato sono ottenuti con metodi di lotta integrata, agricoltura biologica e biodinamica. L’obiettivo della cena, che si terrà al ristorante Il verso del ghiottone, è di promuovere il cibo locale.

Sabato 25, alle 20.30, il teatro Sacra Famiglia ospita il convegno “AgriCulture: sei volti, sei storie, sei modi di vivere di agricoltura”. Organizzato dall’Amministrazione comunale e da Dogliani eventi con il supporto del mercato dei contadini delle Langhe e dalla Coldiretti Cuneo, l’incontro nasce per raccontare le esperienze di sei giovani che hanno deciso di vivere di agricoltura. Seguirà una degustazione dei loro prodotti.

Domenica 26 le vie di Dogliani Castello si animeranno dell’artigianato locale con “Manufatti d’autore”, mostra-mercato organizzata in collaborazione con la Confartigianato Cuneo-Zona di Dogliani. Si potranno ammirare manufatti di artigiani e artisti che mantengono vive antiche tradizioni del territorio, quali la lavorazione di ceramica, vetro, legno, ferro e pietra e la produzione di specialità gastronomiche.
La novità sarà in piazza Vittorio Grasso, dove ci saranno i banchi del mercato dei contadini e di Campagna amica che, oltre a esporre e vendere i loro prodotti, proporranno piatti in degustazione.
In piazza Belvedere lo stand della Pro loco di Dogliani Castello preparerà pane, pizze e focacce e le  vie di Dogliani Borgo, nella parte bassa, saranno animate per tutta la giornata dalle bancarelle della tradizionale rassegna commerciale. Un servizio navetta collegherà Borgo e Castello.

Elisa Pira