Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

I carabinieri documentano oltre 500 cessioni di droga, poi arrestano uno spacciatore a Monale

ASTI Tre mesi di serrate indagini dei carabinieri di Villanova d’Asti, effettuate sia con metodi tradizionali che attraverso ausili tecnologici, e dirette dal sostituto procuratore Laura Deodato della Procura della Repubblica di Asti, hanno consentito di arrestare in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un cinquantenne disoccupato e pregiudicato residente a Monale e di sequestrare oltre mezzo chilogrammo di cocaina per un valore di mercato di circa 60mila euro, sostanze da taglio, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi nonché 5mila euro in contanti. Le perquisizioni personali e domiciliari sono state eseguite con l’ausilio del nucleo cinofili carabinieri di Volpiano e hanno interessato alcuni locali ad Asti e Monale.

Nell’arco dell’intera indagine sono state documentate oltre cinquecento cessioni di sostanza stupefacente a vari consumatori provenienti da diversi comuni della provincia di Asti e di Torino; l’alloggio sorvegliato dai militari  veniva raggiunto con qualsiasi tipo di mezzo: a piedi, in auto con taxi, trattori agricoli, camion, scooter e, in un’occasione, è stata documentata perfino una cessione a persona disabile su sedia a rotelle.