Roberto Giachino capolista di “Con Cervella per Alba attiva e solidale”

ALBA Si presenteranno ufficialmente alla cittadinanza, venerdì 10 maggio alle 18:30, in piazza Duomo, nell’Ape Wine Bar, i candidati della lista civica “Con Cervella per Alba Attiva e solidale” che fanno parte della coalizione di centro sinistra in sostegno a Olindo Cervella.

La lista è espressione dell’associazione Alba Attiva e Solidale costituitasi nel 2004, si ripropone alle elezioni per il Consiglio Comunale per la quarta volta. Nelle ultime tre consiliature esponenti della lista sono stati eletti in Consiglio Comunale ed altri hanno ricoperto ruoli ed incarichi amministrativi di rilievo.

Capolista è Roberto Giachino, presidente del consiglio negli ultimi cinque anni con Maurizio Marello sindaco, medico di famiglia in pensione, è stato presidente del consorzio socio assistenziale dal 2009 al 2014. Anna Chiara Cavallotto assessore uscente, psicologa, negli ultimi cinque anni ha posto l’attenzione al mondo dei gemellaggi, delle politiche giovanili e nel contrasto al gioco d’azzardo.

Al loro fianco l’imprenditore Mimmo Caruso, vicepresidente del comitato di alto indirizzo dell’Ente Turismo, punta su sport ed eventi per far conoscere il nome di Alba nel mondo.

In ordine alfabetico gli altri candidati a partire da Carlino Belloni, insegnante, geologo, socio del Cai, Italia Nostra, Ana e Anpi, Angelica Borio, dottoressa in comunicazione interculturale, studentessa alla Magistrale in sociologia. Giovanni Bosticco, commercialista, già assessore ai trasporti dal 2009, attualmente è presidente di Apro Formazione. Marco Buccolo è insegnante, direttore d’orchestra e musicologo, Michele Cauda, pensionato, è stato insegnante e dirigente scolastico. Pier Giuseppe (Beppe) Cencio, già dirigente scolastico, oggi è presidente del Consorzio socio assistenziale del nostro territorio. Giuseppina (Pinuccia) Destefanis, impiegata, è stata membro della consulta pari opportunità. Mirela Gavril, di origine romena, da 17 anni residente ad Alba si candida per rappresentare la folta e integrata comunità romena. Camilla Gonella, classe 1998, è la ragazza più giovane della lista, frequenta il secondo anno della facoltà di architettura. Gerardo Mastropietro, pensionato, a lungo membro dell’associazione Proteggere Insieme. Matteo Morra è un giovane, ma ambizioso chef del territorio. Luisella Rabino, ragioniera, impiegata in un’industria metalmeccanica. Un altro giovanissimo è Alberto Rando, classe 1999, il più giovane della lista, scout e rappresentante d’istituto. Danilo Romani è coetaneo di Alberto Rando, lavora in un’azienda del territorio ed è appassionato di cicloturismo. Luca Sensibile è architetto, dal 2015 consigliere dell’Ente Fiera del Tartufo bianco d’Alba. Completano la lista due donne Rosalba Speranza in Maggi, ex insegnante e dirigente nazionale dell’Azione Cattolica e Elena Verna, 22 anni, diplomata presso il Liceo Classico “G. Govone” di Alba.

Marcello Pasquero