Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Arrestati un albese e un gambiano per rapine a Isola d’Asti, Alba e Bra

ALBA Catturati grazie alla cooperazione dei militari dell’Arma delle compagnie di Canelli e Alba i componenti del duo criminale responsabile, nel maggio dello scorso anno di alcune rapine fra Isola d’Asti, Alba e Bra. Tutto ha inizio dalla “cooperazione” fra P.N., 52 anni albese disoccupato e S.S., gambiano senza fissa dimora: il debutto sulla platea del crimine cuneese il 5 maggio 2018.

Dapprima S.S. cerca di rapinare un’allevatrice residente nei pressi di Alba (un buco nell’acqua causa la pronta reazione della donna) dopo aver ricevuto in dono delle uova; la sera stessa il colpo grosso, vittima un trans intento a “battere” sulla statale 231 all’altezza di Isola d’Asti (100 euro, un cellulare e un pacchetto di sigarette il bottino).

L’escalation a partire dall’8 maggio: obiettivo lo stesso transessuale speronato, nella notte, mentre fuggiva a bordo della propria auto per sottrarsi alla rapina, la conclusione della settimana noir a Bra con l’ennesima tentata rapina, che è valsa le manette per l’extracomunitario e i domiciliari per l’italiano. L’attenzione dei Carabinieri di Canelli, coordinati dal capitano Alessandro Caprio, grazie alla mole di materiale probatorio raccolto sta virando verso eventuali colpi, riconducibili ai due imputati, sfuggiti inizialmente all’attenzione degli inquirenti.

Davide Gallesio